Mt 8,18-22

Passare all’altra riva

LUNEDÌ DELLA XIII SETTIMANA DI TEMPO ORDINARIO

Lampada per miei passi è la Tua Parola, luce sul mio cammino

(Salmo 118)


Dio ti benedica !



VANGELO

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 8,18-22

In quel tempo, vedendo la folla attorno a sé, Gesù ordinò di passare all’altra riva.

Allora uno scriba si avvicinò e gli disse: «Maestro, ti seguirò dovunque tu vada». Gli rispose Gesù: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo».

E un altro dei suoi discepoli gli disse: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Ma Gesù gli rispose: «Seguimi, e lascia che i morti seppelliscano i loro morti».


PAROLE DEL SANTO PADRE


COMMENTO DI DON LUIGI MARIA

Una via esigente

Perché seguiamo Gesù? È questo l’interrogativo che ci pone il racconto del Vangelo di oggi. La scena descritta da Matteo è doppia: da una parte un uomo che dichiara di voler seguire Gesù, ma egli oppone a quest’uomo un diniego:

“«Maestro, io ti seguirò dovunque tu andrai». Gli rispose Gesù: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo»”.

Il motivo è proprio specificato nella risposta: Gesù non è un comodo cuscino su cui dormire sonni tranquilli, non è un antidolorifico di basso costo, non è un modo per rifugiarsi dalla fatica della vita bensì esattamente tutto il contrario. La sequela a Gesù è la presa in responsabilità di tutta la drammaticità della vita, è il coraggio di prendere di petto il reale senza scappare. In questo senso non è una via comoda ma esigente. La seconda parte del Vangelo invece ci racconta di un discepolo che mette lodevoli condizioni alla sua sequela:

«Signore, permettimi di andar prima a seppellire mio padre». Ma Gesù gli rispose: «Seguimi e lascia i morti seppellire i loro morti».

Ci sono sempre lodevoli motivi per cui rimandare le cose che contano nella vita, ma a volte dietro quei lodevoli motivi si nasconde la paura di decidere e la pigrizia di diventare davvero adulti in tutti i sensi. Gesù non sta snobbando i genitori di questo ragazzo ma la mentalità mortifera con cui egli ragiona. Quello che di vero capiamo esserci nella nostra vita dobbiamo sceglierlo subito, senza rimandare.

Fonte: nellaparola.it

” Seguimi, e lascia che i morti seppelliscano i loro morti “

Agosto 2022
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031