Mt 12,46-50

Ecco mia madre e i miei fratelli!

PRESENTAZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

[contentcards url = “https://www.santodelgiorno.it/presentazione-della-beata-vergine-maria/”]


Lampada per miei passi è la Tua Parola, luce sul mio cammino

(Salmo 118)


Dio ti benedica !



VANGELO

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 12,46-50

In quel tempo, mentre Gesù parlava ancora alla folla, ecco, sua madre e i suoi fratelli stavano fuori e cercavano di parlargli.

Qualcuno gli disse: «Ecco, tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e cercano di parlarti».

Ed egli, rispondendo a chi gli parlava, disse: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?». Poi, tendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli! Perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, egli è per me fratello, sorella e madre».

PAROLE DEL SANTO PADRE

[contentcards url = “https://www.vaticannews.va/it/vangelo-del-giorno-e-parola-del-giorno.html”]


COMMENTO DI DON LUIGI MARIA

C’è una casa piena nel Vangelo di oggi.

È tanto piena che la gente straripa fuori. Arrivano anche alcuni familiari di Gesù assieme a Maria, la Madre. Con un passa parola avvisano Gesù che fuori c’è la madre con alcuni parenti.

Gesù ha una reazione che apparentemente può sembrare indelicata: non si muove da lì, non fa passare nessuno, non esce fuori a salutarli, o per lo meno non lo fa subito. Usa invece quell’occasione per spiegare ai discepoli e alla gente che lo sta ascoltando che i legami più forti con Lui non li si costruisce sul sangue ma su una cosa più semplice e più alla portata di mano di tutti.

Per essere intimo, familiare con Gesù, non bisogna avere il cognome di Giuseppe, o la bellezza semita di Maria. Basta ascoltare ciò che dice e metterlo in pratica. Questo ascolto pratico stravolge il nostro Dna interiore:

“Ecco mia madre e i miei fratelli! Perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, egli è per me fratello, sorella e madre”.

Maria stessa oserei dire che è più madre perché discepola che madre perché diede il suo grembo. Questo mescolare il nostro ascolto di Lui con le nostre scelte ci abilita a un’intimità con Dio inimmaginabile. Il vangelo di oggi non racconta la maleducazione di Gesù ma l’immensa opportunità per noi di legarci a Lui.

Forse poi abbracciando la Madre le avrà chiesto scusa e lei gli avrà sorriso dicendogli “hai fatto bene, figlio mio”.

Fonte: cercoiltuovolto.it

” Perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, egli è per me fratello, sorella e madre “

Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

👇Compila il modulo qui sotto per ricevere il Vangelo e le news direttamente sulla tua casella e-mail👇

👉Privacy👈